top of page

Benefici e usi dimostrati del miele di Manuka


E' una delle fonti antimicrobiche più ricche della natura, il miele di Manuka è in qualche modo diverso dagli altri mieli, esso viene utilizzato principalmente per i suoi benefici medicinali e non come alimento

Cosa c'è di così speciale nel miele di Manuka che vale la pena di utilizzare?

Sulla base di un gran numero di studi oltre a prove pratiche, ci sono molti benefici del miele di Manuka che vanno dal curare il mal di gol, alle malattie digestive, alla riduzione di acne e alla gengivite.

Sfortunatamente, a causa dell'industrializzazione, il miele non è più quello di una volta. Per ottenere i massimi benefici dovrai conoscere i tipi di miele grezzi e non pastorizzati da cercare, incluso il miele di Manuka.

Che cos'è il miele di Manuka?

Il miele di Manuka è un tipo unico di miele prodotto solo in Nuova Zelanda da api europee che impollinano il cespuglio di Manuka ( Leptospermum scoparium).

È considerato da molti esperti una delle forme di miele più benefiche al mondo. Fu prodotto per la prima volta in Nuova Zelanda nel 1830, quando le api inglesi furono portate in Nuova Zelanda, ma non ottenne molto seguito fino agli anni '80.

Il miele di Manuka ha un sapore ricco e terroso ed è naturalmente dolce, inoltre è ricco di composti benefici, tra cui il metilgliossale (MGO) che ha dimostrato di avere attività antibatterica.

Il miele di Manuka è disponibile in molte forme diverse. Oltre ad essere venduto nella sua forma pura è aggiunto agli antibiotici e alle creme a base di erbe, puoi trovarlo anche in maschere per il viso e altri prodotti per la cura della pelle.

Come altri tipi di miele, come il miele acido, è usato in medicina e combinato con altre erbe e spezie per aiutare la guarigione e rafforzare il sistema immunitario.


Valori nutrizionali

Ciò che rende il miele di Manuka unico e così prezioso è il suo profilo nutrizionale. È una ricca fonte di vitamine, enzimi e antiossidanti come i composti fenolici. All'interno di questo tipo di miele si trova :

  • Carboidrati (che rappresentano oltre il 90 percento del peso del miele)

  • Composti come metilgliossale (MGO)

  • Enzimi, come diastasi, invertasi, glucosio ossidasi

  • Gli aminoacidi, i "mattoni" delle proteine

  • Vitamine del gruppo B (B6, tiamina, niacina, riboflavina, acido pantotenico)

  • Acidi organici

  • Traccia minerali ed elettroliti, come calcio, potassio, acido folico, fosforo

  • Flavonoidi e polifenoli

  • Alcaloidi e glicosidi

  • Composti volatili

Negli anni '80, i ricercatori della Nuova Zelanda hanno scoperto che il miele di Manuka ha un livello considerevolmente più alto di composti ed enzimi benefici rispetto al miele normale.

Secondo gli studi, alcuni ceppi di questo miele della Nuova Zelanda sono particolarmente ricchi di metilgliossale (MGO) e diidrossiacetone.

La combinazione di questi composti ha dimostrato di agire come un antibatterico naturale, potenzialmente anche contro alcuni batteri resistenti agli antibiotici.

Maggiore è il numero UMF di Manuka (vedi nella scala di seguito), più è elevato il livello di protezione di questi composti che il miele possiede.

Benefici alla salute

1. Supporta la salute dell'apparato digerente (aiuta la SIBO e il reflusso acido)

Crescita batterica dell'intestino tenue ( SIBO ) e reflusso acido vanno di pari passo.

A causa delle proprietà antibiotiche e antibatteriche naturali presenti nel miele di Manuka è un'ottima medicina per qualsiasi disturbo digestivo correlato ai batteri.

In effetti, in uno studio recente, un batterio pericoloso correlato a tutte e tre le condizioni, il Clostridium difficile è risultato essere abbastanza suscettibile agli effetti battericidi del miele di Manuka.

Pertanto, prenderlo può essere molto utile per ridurre il reflusso acido e bilanciare il sistema digestivo per curare gli squilibri dello stomaco e dell'intestino.

2. Promuove la salute della pelle

Mentre ci sono pochi studi clinici secondo cui il miele crudo guarisce l'acne, se prendiamo in considerazione le sue proprietà antimicrobiche e curative, ha senso che potrebbe aiutare a curare una varietà di imperfezioni della pelle.

Una recensione focalizzata sugli effetti del miele di Manuka nel trattamento della dermatite atopica ha scoperto che "è potenzialmente efficace nel trattamento delle lesioni attraverso diversi meccanismi cellulari", tuttavia ciò deve ancora essere confermato da studi randomizzati.

Il miele di Manuka è ampiamente usato come trattamento delle milia. Le milia sono piccole protuberanze bianche che compaiono sulla pelle, spesso sotto gli occhi o intorno alle guance.

Il miele di Manuka può essere miscelato con cannella e applicato come strato sottile sulla pelle per 10-15 minuti per aiutare a ridurre i segni di infiammazione e protuberanze.

3. Può aiutare a curare le infezioni

I ricercatori hanno scoperto che il miele di Manuka può difendere dalla proliferazione di batteri dannosi, poiché mostra attività antimicrobica contro uno spettro di microbi, compresi quelli con resistenza a molti farmaci.

I suoi effetti antibatterici sembrano essere dovuti al basso pH del miele, alla capacità di disidratare i batteri a causa della presenza di MGO e al contenuto fitochimico.

L’MGO è considerato il principale costituente antimicrobico del miele di Manuka, che lo rende unico tra le varietà di miele.

Può persino sottoregolare i geni più potenti dei batteri MRSA (Staphylococcus aureus resistente alla meticillina), considerato un "superbugus" perché provoca la resistenza agli effetti degli antibiotici comunemente usati.

Alcuni scienziati suggeriscono che un uso topico regolare di questo miele su tagli e infezioni (specialmente in ambito ospedaliero) può aiutare a tenere sotto controllo l'MRSA in modo naturale.

4. Può aiutare a curare ustioni, ferite e ulcere

I bendaggi contenenti miele di Manuka sono disponibili per aiutare la cura delle ferite.

Molti studi di ricerca hanno prove che il miele può aiutare a curare le ferite e fornire sollievo dal dolore tra le persone che soffrono di ustioni e ferite da lievi a moderate.

Alcuni dei motivi per cui questo miele viene utilizzato nella cura delle ferite sono a causa della sua natura acida / basso pH, oltre a effetti antiossidanti, antinfiammatori e antimicrobici.

La ricerca mostra che è in grado di stimolare la rigenerazione dei tessuti, facilitare la guarigione delle ferite , ridurre l'infiammazione e ridurre il gonfiore.

Il miele di Manuka ha anche dimostrato di prevenire le infezioni dovute a ulcere in alcuni studi sugli animali e di bloccare la crescita di un tipo specifico di batteri che causano ulcere allo stomaco nell'uomo.

5. Può prevenire la carie e la gengivite

Diversi studi hanno dimostrato che il miele di Manuka può aiutare a trattare e prevenire la gengivite e la malattia parodontale.

A causa della sua attività antimicrobica, i ricercatori della School of Dentistry dell'Università di Otago in Nuova Zelanda hanno scoperto che masticare o succhiare i prodotti con miele di Manuka non solo ha causato una riduzione del 35% della placca, ma ha portato a una riduzione del 35% dei siti sanguinanti nelle persone che soffrivano di gengivite.

Il calcio, lo zinco e il fosforo presenti nel miele di Manuka sono anche tutti nutrienti importanti per la guarigione dei denti.

6. Può favorire il trattamento IBS e IBD

Nel valutare l'effetto che il miele di Manuka ha sulla malattia infiammatoria intestinale nei ratti indotta sperimentalmente, i ricercatori coinvolti in uno studio hanno riscontrato alcuni risultati sorprendenti:

  • Il miele di Manuka ha fornito protezione contro i danni del colon indotti da TNBS (2,4,6-Trinitrobenzenesulfonic acid solution).

  • Tutti i gruppi trattati hanno mostrato una ridotta infiammazione del colon e tutti i parametri biochimici sono stati significativamente ridotti rispetto al controllo nei gruppi trattati con miele.

  • Il miele di Manuka ha contribuito a ripristinare la perossidazione lipidica e a migliorare i parametri antiossidanti.

  • Nel modello infiammatorio di colite, la somministrazione orale di Manuka ha ridotto significativamente l'infiammazione del colon. Ha anche contribuito a ridurre il dolore e sembra proteggere dai danni dei radicali liberi.

7. Può aiutare a ridurre il mal di gola

Alcune ricerche hanno dimostrato che il miele di Manuka può stimolare la produzione di cellule immunitarie e citochine nell'uomo, aumentando potenzialmente l'immunità contro alcuni agenti patogeni e malattie.

Uno studio ha scoperto che il miele di Manuka blocca la crescita dei batteri che causano il mal di gola. Non sorprende quindi che così tante persone traggano beneficio quasi istantaneamente dal prendere un cucchiaio di miele quando non si sentono bene.

Recentemente è stato persino approvato dal National Cancer Institute per essere usato per trattare l'infiammazione alla gola dovuta alla chemioterapia.

Sistema di valutazione

Unique Manuka Factor (UMF) è uno standard globale utilizzato per identificare e misurare la forza antibatterica del miele di Manuka.

In sostanza, l'UMF è una garanzia che il miele venduto proviene dalla Nuova Zelanda, di qualità medicinale e puro.

Ciò che rende superiore il miele di Manuka dalle altre varietà di miele è che ha sia il perossido di idrogeno naturale sia le altre proprietà antibatterica naturali, che ne migliora notevolmente l'efficacia.

Le proprietà del miele di Manuka sono estremamente stabili e, a differenza del perossido di idrogeno presente nel miele comune, non sono distrutte dal calore, dalla luce e dagli enzimi del corpo.

Il rating UMF minimo riconosciuto è UMF5, ma il miele non è considerato molto utile a meno che non rechi un UMF 10+. Ciò significa che il miele ha attività antibatterica.

Qualsiasi cosa che va da UMF 10 a UMF 15 è un livello utile e qualsiasi cosa a partire da UMF 16 o superiore è considerata una qualità superiore.

Il vero miele di Manuka UMF ha queste quattro cose:

  1. Un marchio UMF chiaramente etichettato sul contenitore.

  2. Provenienti da una società con licenza UMF della Nuova Zelanda ed etichettati in Nuova Zelanda.

  3. Il nome della società UMF e il numero di licenza sull'etichetta.

  4. Un numero di classificazione UMF da 5 a 16 +. Se è etichettato senza UMF o senza un numero, non è originale.

Secondo l'associazione UMF, il rating UMF verifica effettivamente le prestazioni antibatteriche di un miele e lo confronta con fenolo, un disinfettante.

L' Active Manuka Honey Association che esegue i test afferma:

“La presenza della speciale attività non perossido può essere rilevata solo da una serie di test scientifici direttamente correlati allo standard fenolico. Il rating ha una relazione uno a uno con lo standard fenolico.”

Ciò significa che un indice UMF di 20+ equivale a una soluzione al 20% di fenolo.

Studi di laboratorio hanno dimostrato che il miele di Manuka con un livello di attività da UMF 12 a UMF 15 è efficace contro un'ampia gamma di batteri.

Ecco una spiegazione di quale miele di Manuka UMF dovresti usare:

  • 0–4 - Non terapeutico

  • 4–9 - Livello di mantenimento con benefici generali per la salute del miele

  • 10–14 - Supporta la guarigione naturale e l'equilibrio batterico

  • 15+ - Livelli superiori di fenoli che sono altamente terapeutici ma non devono superare l'assunzione di un cucchiaio alla volta.

Rischi ed effetti collaterali

Nonostante i numerosi benefici associati a questo potente ingrediente, ci sono anche diversi effetti collaterali del miele di Manuka che potresti prendere in considerazione.

Come altri tipi di dolcificanti, il miele è ricco di zuccheri. Pertanto, è importante essere consapevoli della propria assunzione, soprattutto se si ha il diabete.

Coloro che sono allergici alle api o al miele possono anche sperimentare una reazione allergica quando si usa il miele.

Valuta di fare un patch test applicando una piccola quantità sulla pelle per valutare la tua tolleranza. Interrompere l'uso e consultare il proprio medico se si notano effetti collaterali avversi o sintomi di allergia alimentare.

Inoltre, il miele non è raccomandato per i bambini di età inferiore a un anno.

Questo per aiutare a ridurre al minimo il rischio di botulismo infantile, una malattia grave che può essere causata dal consumo di miele contaminato da un tipo specifico di batteri.


scarica ebook gratis "Come uscire dalla dieta Yo-Yo"
scarica ebook gratis

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page